5
(6)

A partire da marzo 2020, in seguito all’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19, il Governo italiano ha adottato misure urgenti e temporanee per contrastare gli effetti pandemici in materia di continuità aziendale e di insolvenza delle societa revisionate .

Le conseguenze dell’emergenza coinvolgono anche le società revisionate e nello specifico gli obblighi in capo agli organi di controllo societari, rappresentati dal collegio sindacale, e in capo ai revisori legali.

Nuovo codice della crisi d’impresa

Con l’introduzione del nuovo Codice della Crisi d’Impresa, decreto legislativo n.14 del 12 gennaio 2019, viene riconosciuto agli organi di controllo societari e ai revisori legali l’obbligo di segnalazione tempestiva dello stato di crisi, di controllo dell’adeguatezza degli assetti organizzativi d’impresa e l’obbligo di adozione degli strumenti idonei per affrontare, il prima possibile, gli impatti che la situazione in atto ha provocato nell’attività produttiva, finanziaria ed economica delle società.

A causa delle conseguenze macroeconomiche del Coronavirus, diventa sempre più difficile per i sindaci e per i revisori valutare ed esaminare gli effetti sui bilanci del 2019 e sulla pianificazione dell’attività per il 2020 delle società revisionate. La funzione principale del collegio sindacale, sia singolarmente che collegialmente, è quella di vigilanza nei confronti della società revisionata, affinché adotti misure di sicurezza e gestione nel superamento della crisi causata dalla diffusione della pandemia in tre principali settori quali quello produttivo, economico e finanziario. Uno dei primi provvedimenti restrittivi che hanno coinvolto il ruolo dei sindaci e dei revisori è stato l’imposizione di lavorare da remoto senza quindi accedere alle strutture per dover svolgere le attività di controllo e vigilanza delle societa revisionate.

Tale restrizione comporta difficoltà oggettive non solo nello svolgimento dell’attività di controllo, ma soprattutto nella raccolta di documenti e di informazioni della società revisionata; difficoltà che il sindaco-revisore dovrà esplicitare nelle carte di lavoro e nei verbali di riferimento. 

Blocco delle attività produttive delle aziende revisionate

A rendere il lavoro degli organi di controllo ancora più critico è stato il blocco delle attività produttive delle aziende revisionate; il sindaco-revisore dovrà quindi adottare in maniera tempestiva dei protocolli di sicurezza in vista della riapertura dell’attività. Senza le adeguate misure di sicurezza, infatti, la responsabilità dello svolgimento dell’attività aziendale sarà totalmente a carico dei vertici societari e dei membri del collegio sindacale. La diffusione della pandemia e le relative misure restrittive influenzano anche il rischio di revisione essendo i bilanci caratterizzati da incertezza sulla

continuità aziendale e imprevedibilità a causa dell’emergenza sanitaria. I sindaci-revisori dovranno dunque procedere ad una analisi accurata delle informazioni che gli amministratori riporteranno nella nota integrativa, evidenziando tutti i possibili rischi connessi alla diffusione del Covid a cui è esposta la società revisionata. Tuttavia, per esemplificare il lavoro dei sindaci e dei revisori, il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha presentato delle carte di lavoro riguardanti dei questionari esplorativi sugli effetti dell’emergenza covid-19. È necessario adattare tali questionari alla tipologia della società revisionata e al contesto in cui essa opera, all’incarico del sindaco-revisore e alla funzione svolta dagli organi di controllo. Nel contesto d’impresa in cui ci troviamo oggi, caratterizzato da confusione e forti turbolenze derivanti dalla crisi pandemica, i sindaci e i revisori dovranno quindi far fronte ai continui cambiamenti per poter esercitare in maniera corretta le modalità delle proprie procedure di revisione, soprattutto se l’attività della società revisionata potrebbe ripartire a breve o non si è mai del tutto interrotta.

Leggi qui gli altri argomenti di questa categoria.

Immagini: pixabay

Ti è piaciuto l'articolo?

Dacci un voto!

Voto medio: 5 / 5. Numero voti: 6