5
(2)

Obiettivo primario delle aziende è da sempre progettare il loro futuro riorganizzando l’intero sistema strutturale e competitivo per puntare alla continuità aziendale. Il contesto sfavorevole in cui versano oggi le aziende a causa della crisi da Covid-19 ha causato un’elevata incertezza che riguarda soprattutto la capacità dell’impresa di creare valore nel tempo e la capacità di pianificare e controllare la gestione e le strategie aziendali. In questo articolo emerge come diviene oggi fondamentale l’adozione da parte delle imprese di tecnologie innovative per migliorare la pianificazione finanziaria e il controllo di gestione.

Il controllo di gestione

Per riuscire a comprendere l’importanza di creare un sistema predittivo efficace, riuscendo quindi a gestire il cambiamento e a rilevare le anomalie caratterizzanti la vita di un’azienda, diviene necessario riferirsi al controllo di gestione. Esso mira principalmente alla pianificazione strategica, operativa e finanziaria dell’impresa, attraverso l’adozione di tecniche e strumenti rivolti al controllo dell’andamento aziendale. Si tratta di un vero e proprio controllo anticipatorio adottato dai diversi manager dei centri di responsabilità per definire i piani d’azione e raggiungere gli obiettivi aziendali nel medio-lungo periodo. Le figure che si occupano del controllo di gestione cono principalmente il controller, il Temporary Manager, e il CFO (Chief Financial Officer) ovvero il manager responsabile della gestione delle attività finanziarie di un’azienda. La professionalità di tali figure aziendali è in continua evoluzione, raggiungendo con il tempo un valore sempre crescente riferito non solo alla capacità di dialogo con tutte le aree aziendali, ma anche alla capacità di riuscire a gestire al meglio il cambiamento aziendale, la mancanza di competenze digitali divenute fondamentali in seguito alla crisi generata dalla pandemia, e il timore che i costi da sostenere per gli investimenti in innovazione tecnologica siano troppo alti. È evidente quindi, come dinnanzi alla situazione incerta e grave in cui ci troviamo, il CFO dovrà riuscire a gestire la variabilità aziendale fornendo informazioni al management e mirando alla continuità aziendale.

gli effetti del covid-19 sul controllo di gestione e l'innovazione digitale

Innovazione digitale e intelligenza artificiale

Come già anticipato, la crisi generata dalla pandemia ha cambiato totalmente le tecniche per affrontare l’attualità con strumenti e scelte gestionali che richiedono una preparazione digitale maggiore, riuscendo così ad unire conoscenza umana e tecnologia. Emerge chiaramente la necessità delle imprese di dotarsi di adeguati strumenti di innovazione digitale per mirare alla propria sopravvivenza e fornire aiuto alle figure che si occupano del controllo di gestione. Il CFO potrà quindi assumere il ruolo di leader nella trasformazione digitale e nel processo di cambiamento aziendale investendo così in sistemi tecnologici e digitali che mirano alle reali esigenze dell’azienda, che consentono la misurazione quantitativa dei processi e delle operazioni aziendali e che permettono un’attenta attività di pianificazione con riferimento al raggiungimento di obiettivi strategici e competitivi. Tuttavia, le tecniche di Intelligenza Artificiale che vengono applicate ai dati favoriscono il processo previsionale investendo in sistemi di business intelligence flessibili ed efficaci. La combinazione di Intelligenza Artificiale e Business Intelligence diviene quindi l’unica strada percorribile dagli attori interni o esterni all’impresa, anche dalle PMI, per riuscire a identificare e analizzare una enorme mole di dati trasformandoli in informazioni e riuscire nel processo previsionale e decisionale. Un esempio di esemplificazione del processo gestione e del controllo relativo alla pianificazione aziendale potrebbe essere la gestione del magazzino da sempre definita come complessa e difficile poiché è molto semplice perdere di vista il quantitativo degli articoli e dei codici presenti e il loro tempo di rotazione di magazzino. Tutto ciò diviene più semplice se sono stati acquisiti metodi innovativi di programmazione e controllo attraverso strumenti di business intelligence e tecnologie digitali riuscendo quindi ad incrociare tutte le suddette informazioni e a diminuire, il più possibile, il valore del magazzino ai fini della valutazione aziendale e dell’analisi di bilancio.

La digitalizzazione diventa quindi una vera e propria sfida per le aziende di qualsiasi dimensione e settore che mirano alla continuità aziendale, poiché un domani ci si troverà di fronte ad un mercato del lavoro molto differente da quello di adesso, caratterizzato dall’uso delle nuove tecnologie e dall’esigenza di investire su sistemi di Business Intelligence legati alle tecniche di controllo di gestione con l’obiettivo finale di trarne un vantaggio competitivo.

Leggi qui gli altri articolo di questa categoria

Immagini: pexels

Ti è piaciuto l'articolo?

Dacci un voto!

Voto medio: 5 / 5. Numero voti: 2